COMPOSTI BINARI:COME SCRIVERLI E DAR LORO IL NOME

Download PDF

I composti binari sono quei composti costituiti da due soli elementi, ad es. NaCl , BaCl2 ,MgBr2 ecc.

IN QUESTE FORMULE L’ELEMENTO SCRITTO A DESTRA E’ ELETTRONEGATIVO E QUELLO A SINISTRA E’ ELETTROPOSITIVO.

Prima di procedere, dobbiamo imparare bene i simboli degli elementi che sono elettricamente neutri e dei rispettivi cationi o anioni che si formano ,nel primo caso togliendo elettroni e nel secondo aggiungendoli.

qui ti fornisco un breve elenco  a partire da quegli elementi che formano un solo catione con carica +1


ELEMENTO                        SIMBOLO CHIMICO               CATIONE     +1


IDROGENO                                    H                                           H+

LITIO                                                Li                                          Li+

SODIO                                              Na                                         Na+

POTASSIO                                       K                                            K+

ARGENTO                                       Ag                                          Ag +


proseguiamo con gli elementi che formano un solo catione con 2 cariche positive


ELEMENTO                               SIMBOLO                             CATIONE +2


CALCIO                                          Ca                                             Ca+2

MAGNESIO                                   Mg                                           Mg+2

BARIO                                             Ba                                            Ba+2


L’ELEMENTO ALLUMINIO  FORMA UNO IONE CON CARICA +3


PROSEGUIAMO CON GLI ELEMENTI CHE FORMANO DUE TIPI DI CATIONI UNO CON CARICA +1 ED UNO CON CARICA +2


ELEMENTO                             SIMBOLO                                 CATIONE +1             CATIONE +2


RAME                                            Cu                                                Cu+1                           Cu+2

MERCURIO                                 Hg                                                Hg+1                           Hg+2

il mercurio +1 in realtà è costituito da 2 atomi legati tra loro  Hg-Hg  ognuno  dei quali ha carica +1

Hg+1—Hg+1  nell’insieme si ha Hg2+2    e come chiaro il mercurio in questo caso ha carica +1


proseguiamo con gli elementi che hanno carica +2 e +3


ELEMENTO              SIMBOLO        CATIONE +2      CATIONE +3


FERRO                                Fe                         Fe+2                        Fe+3

COBALTO                           Co                         Co+2                       Co+3

NIKEL                                  Ni                          Ni+2                       Ni+3


terminiamo con gli elementi che hanno carica +2  e +4


ELEMENTO                 SIMBOLO          CATIONE +2        CATIONE +4


PIOMBO                         Pb                            Pb+2                     Pb+4

STAGNO                         Sn                            Sn+2                     Sn+4

ZINCO                             Zn                            Zn+2                     Zn+4

CARBONIO                    C                              C+2                        C +4


 

IMPARA ADESSO I NOMI DEGLI  IONI NEGATIVI CON CARICA -1


FLUORO                   F                    F-

CLORO                      Cl                  Cl-

BROMO                    Br                  Br-

IODIO                        I                     I-


ANIONI  CON CARICA -2


ELEMENTO           SIMBOLO       ANIONE -2


OSSIGENO                     O                        O-2

ZOLFO                             S                         S-2


 

ADESSO CHE HAI IMPARATO IL NOME E LE CARICHE DEI SINGOLI ELEMENTI VEDIAMO COME SI FORMANO I COMPOSTI BINARI

COME SI FORMANO I COMPOSTI BINARI?

IL METRODO E’ SEMPLICE:

  1. SI SCRIVE A DESTRA L’ELEMENTO CON CARICA NEGATIVA (ANIONE)
  2. SI SCRIVE A SINISTRA L’ELEMENTO CON CARICA POSITIVA
  3. LA CARICA DELL’ELEMENTO SCRITTO A DESTRA SI PONE COME INDICE DELL’ELEMENTO SCRITTO A SINISTRA
  4. LA CARICA DELL’ELEMENTO SCRITTO A SINISTRA SI PONE COME INDICE DELL’ELEMENTO SCRITTO A DESTRA

FACCIAMO UN ESEMPIO:  SUPPONIAMO DI DOVER SCRIVERE IL COMPOSTO BINARIO TRA IL SODIO ED IL CLORO

CONSIDERIAMO IL SODIO: INDICHIAMO LA CARICA DELLO IONE SODIO (CATIONE SODIO)    Na+1

CONSIDERIAMO IL CLORO :   INDICHIAMO LA CARICA DELLO IONE CLORO (ANIONE CLORO)   Cl-1

PUNTO 1

SCRIVIAMO A DESTRA L’ ANIONE  Cl-

PUNTO 2

SCRIVIAMO A SINISTRA IL CATIONE  Na+     

Na+1  Cl-1 

PUNTO 3 e 4 

nel composto binario l’ esponente  del cloro -1 (escludendo il segno) diviene l’indice del sodio    e viceversa    quindi si ha Na1Cl1

il numero 1 di solito non si scrive e si sottintende, perciò’ il composto binario tra sodio e cloro è    NaCl

facciamo un altro esempio

scriviamo il composto binario tra Alluminio Al e Cloro.

scriviamo a destra l’anione cloro   Cl-1   quindi a sinistra il catione dell’alluminio (di solito Al è Al+3  )    Al+3  Cl-1

l’esponente dell’uno diviene l’indice dell’altro  quindi   Al1Cl3  ma siccome 1 non si scrive ma si sottintende si ha AlCl3

ancora un esempio:

scrivere la formula del composto binario tra Mg ed ossigeno

scriviamo le cariche sia del catione Mg+2 e dell’anione ossigeno O-2

l‘ esponente dell’ossigeno diviene l’indice del magnesio e viceversa. Si ha  allora Mg2O2   ma, essendo gli indici uguali è come scrivere Mg1O

la formula del composto binario tra magnesio ed ossigeno è MgO

consideriamo il compito binario tra ferro e Ossigeno.

In questo caso il ferro può formare 2 cationi cioè Fe+2 ed Fe+3 quindi dobbiamo specificare a quale tipo di Fe ci riferiamo. Supponiamo di volere il composto binario del Fe(III) allora scriviamo il catione Fe+3 e l’anione O-2

l’ esponente dell’ossigeno diviene l’indice del ferro e l’esponente del ferro diviene l’indice dell’ossigeno   quindi  Fe2O

se invece ci riferiamo al Fe+2 si avrà     Fe+2 ed O-2  . il composto sarà  Fe2O2   cioè  Fe1 O1    

in questo caso la formula è FeO

COME ATTRIBUIRE IL NOME AI COMPOSTI BINARI


SI PROCEDE SEMPRE LEGGENDO PRIMA IL NOME DELL’ ELEMENTO DI DESTRA POI QUELLO DI  SINISTRA. PER  ESEMPIO: DIAMO IL NOME AL COMPOSTO BINARIO NACl : LA PROCEDURA E’ LA SEGUENTE:

  1. si legge prima il nome dell’elemento di destra  CLORO
  2. si toglie l’ultima vocale dal nome  e rimane CLOR .
  3. si aggiunge il suffisso URO e si ha CLOR-URO
  4. si nomina l’elemento di sinistra  che è il Sodio

IL NOME DEL COMPOSTO BINARIO E’   CLORURO DI SODIO

DIAMO IL NOME A BACL2 . PROCEDIAMO COME SOPRA PARTENDO DA DESTRA

  1. si legge prima il nome dell’elemento di destra CLORO
  2. si toglie l’ultima vocale dal nome e rimane CLOR .
  3. si aggiunge il suffisso URO e si ha CLOR-URO
  4. si nomina l’elemento di sinistra che è il MAGNESIO

IL NOME DEL COMPOSTO MgCl2 E’  CLORURO DI MAGNESIO

DIAMO IL NOME AL COMPOSTO BINARIO MgBr2 e PROCEDIAMO NEL MODO CONSUETO

  1. si legge prima il nome dell’elemento di destra BROMO
  2. si toglie l’ultima vocale dal nome e rimane BROM
  3. si aggiunge il suffisso URO e si ha BROM-URO
  4. si nomina l’elemento di sinistra che è il MAGNESIO

IL NOME DEL COMPOSTO BINARIO MgBr2 è BROMURO DI MAGNESIO

DIAMO IL NOME AL COMPOSTO BaF2 procedendo come sopra:

  1. si legge prima il nome dell’elemento di destra FLUORO
  2. si toglie l’ultima vocale dal nome e rimane  FLUOR
  3. si aggiunge il suffisso URO e si ha FLUOR-URO
  4. si nomina l’elemento di sinistra che è IL BARIO

IL NOME DEL COMPOSTO E’ FLUORURO DI BARIO

DIAMO ADESSO IL NOME AI COMPOSTI BINARI DI ELEMENTI CHE POSSONO FORMARE PIU’ CATIONI CIOE’ POSSONO AVERE PIU’ CARICHE POSITIVE (VEDI SOPRA) . PER ESEMPIO IL FERRO (SIMBOLO Fe) PUO’ AVERE CARICA +2 O +3  Fe(II) Fe(III).

SUPPONIAMO CI VENGA CHIESTO DI SCRIVERE LA FORMULA DEL CLORURO DI FERRO. IN QUESTO CASO CI TROVEREMMO IN DIFFICOLTA’ PERCHE’ NON E’ STATO SPECIFICATO LO STATO DEL FERRO CIOE” NON SAPPIAMO SE DOBBIAMO SCRIVERE IL CLORURO DI FERRO(II) O DI FERRO(III). SE CI VIENE CHIESTO DI SCRIVERE LA FORMULA DEL CLORURO DI FERRO (III)  ALLORA SAPPIAMO CHE SI TATTA DI Fe +3.

ESSENDO CHIESTO DI SCRIVERE IL CLORURO DI FERRO(III) SI SCRIVE A DESTRA IL CLORO Cl (che sappiamo avere carica -1)  ED A SINISTRA  Fe+3. SECONDO IL METODO CHE CONOSCIAMO GLI ESPONENTI DELL’UNO SONO GLI INDICI DELL’ALTRO E VICEVERSA QUINDI IL CLORURO DI FERRO (III) SI DOVRA’ SCRIVERE FeCl3

per dare il nome ai composti binari di atomi che possono avere 2 differenti cariche positive occorre SEMPRE specificare la carica  per es  FeCl3  dobbiamo chiamarlo CLORURO DI FERRO(III) ED Fe Cl2  CLORURO DI FERRO(II).

COMPOSTI BINARI CONTENENTI OSSIGENO

IL NOME DEI COMPOSTI BINARI IN CUI L’OSSIGENO E’ LO IONE NEGATIVO(-2) E’ MOLTO SEMPLICE.

TUTTI I COMPOSTI BINARI CONTENENTI UN SOLO ATOMO DI OSSIGENO PRENDONO IL NOME GENERICO DI OSSIDI. AD ESEMPIO MgO si chiama MONO- OSSIDO DI MAGNESIO;  CaO   MONO -OSSIDO DI CALCIO  Na2O MONO-OSSIDO DI SODIO.(MONO SI RIFERISCE AL NUMERO DI ATOMI DI OSSIGENO). TUTTAVIA PER GLI OSSIDI CON UN SOLO ATOMO DI OSSIGENO SPESSO SI TRASCURA IL PREFISSO MONO.

SAPRESTI ADESSO SCRIVERE QUELLO CHE COMUNEMENTE CHIAMIAMO OSSIDO DI ALLUMINIO?

ESSENDO UN OSSIDO, L’ELEMENTO SCRITTO A DESTRA E’ L’OSSIGENO ( O-2 ) ED IL PRIMO ELEMENTO E’ L’ALLUMINIO ( Al +3) : quindi per quanto detto sopra

Al+3  O-2    forma  Al2O3 . In questa formula vi è più di 1 atomo di ossigeno ed in questo caso, nel dare il nome del composto, occorre indicare quanti atomi di ossigeno vi sono. Vi sono 3 atomi di ossigeno pertanto il nome è:

TRIOSSIDO DI DIALLUMINIO (INDICA CHE VI SONO 3 ATOMI DI OSSIGENO E 2 DI ALLUMINIO)

FACCIAMO UN ALTRO ESEMPIO

SCRIVIAMO L’OSSIDO DI Fe(III) : ABBIAMO    Fe+3  O-2 QUINDI IL COMPOSTO E’  Fe2O3. IN QUESTO CASO IL NOME E’ TRIOSSIDO DI DIFERRO.

SCRIVIAMO L’OSSIDO DI Fe(II) :    Fe +2    O-2   pertanto    Fe2O2 cioè  FeO . IL NOME E’ OSSIDO DI FERRO(II)

 L’OSSIDO DI SODIO  è Na2O    L’OSSIDO DI POTASSIO  K2O L’OSSIDO DI ZINCO ZnO

SIN QUI’ ABBIAMO SCRITTO I NOMI DEGLI OSSIDI FORMATI DA METALLI E DA OSSIGENO (Al2O3 , MgO, CaO ECC. NELLA VECCHIA NOMENCLATURA DETTI OSSIDI BASICI)  MA GLI OSSIDI DEI NON METALLI QUALI AD ESEMPIO CO2, SO2,SO3 ECC.  SECONDO LA VECCHIA NOMENCLATURA SPESSO VENGONO CHAMATI ANIDRIDI O OSSIDI ACIDI

QUINDI

SO3 TRIOSSIDO DI ZOLFO  E’ ANCHE CHIAMATO    ANIDRIDE SOLFORICA

SO2 BIOSSIDO DI ZOLFO E’ ANCHE CHIAMATO       ANIDRIDE SOLFOROSA

(I TERMINI ICO ED OSO SI RIFERISCONO AL NUMERO DI OSSIDAZIONE DELLO ZOLFO CHE NEL CASO SIA IL MASSIMO (NEL CASO DI SO3 è 6 ) L’ANIDRIDE HA IL NOME CHE TERMINA IN IDRICA (SOLFIDRICA) E NEL CASO SIA INFERIORE AL MASSIMO (NEL CASO IN ESAME IN SO2 è 4 ) IL NOME TERMINA IN OSA (SOLFOROSA).

SI CHIAMANO OSSIDI BASICI PERCHE’ PER REAZIONE CON H2O FORMANO LE COSIDDETTE BASI ES NaOH  ,  Mg(OH)2 ECC.

SI CHIAMANO OSSIDI ACIDI PERCHE’ PER REAZIONE CON H2O FORMANO GLI ACIDI

ES SO3 +H2O → H2SO4  (ACIDO SOLFORICO)

CO2 + H2O → H2CO3 (ACIDO CARBONICO)

SCRIVIAMO ADESSO IL SOLFURO DI ALLUMINIO

SAPPIAMO CHE Al+3 E S-2    QUINDI LA FORMULA DEL SOLFURO DI ALLUMINIO E’ :   Al2S3

DIAMO IL NOME AL COMPOSTO BINARIO HCl:

IL NOME E’ CLORURO DI IDROGENO

DIAMO IL NOME AL COMPOSTO BINARIO H2S

IL NOME DEL COMPOSTO E’ SOLFURO DI IDROGENO

DIAMO UN NOME AL COMPOSTO BINARIO HBr

IL NOME E’ BROMURO DI IDROGENO

NOTA IMPORTANTE!!!

QUANDO NEL COMPOSTO BINARIO L’ELEMENTO SCRITTO A SINISTRA E’ L’IDROGENEO IL COMPOSTO VIENE GENERALMENTE INDICATO COME ACIDO ED IL SECONDO TERMINE DEL NOME DERCA DAL MNOME DELL’ELEMNTO SCRITTO A DESTRA A CUI VIENE AGGIUNTO IL SUFFISSI IDRICO.

FACCIAMO UN ESEMPIO

HCl   SI CHIAMA CLORURO DI IDROGENO MA SI PUO, CHIAMARE ANCHE    ACIDO CLOR-IDRICO

HBr SI CHIAMA BROMURO DI IDROHENO MA SI PUO’ CHIAMARE                    ACIDO BROM-IDRICO

H2S  SI CHIAMA SOLFURO DI IDROGENO MA SI PUO’ CHIAMARE                      ACIDO SOLF-IDRICO

RIASSUMENDO:

SE UN COMPOSTO BINARIO PRESENTA L’IDROGENO COME UNO DEI DUE ELEMENTI , LA PRIMA PAROLA DEL NOME E’ SEMPRE ACIDO.

POI SI NOMINA IL SECONDO ELEMENTO, SI TOGLIE L’ULTIMA VOCALE E SI AGGIUNGE IDRICO.

QUINDI IL NOME E’     ACIDO SECONDO ELEMENTO – ULTIMA VOCALE + IDRICO

VICEVERSA SE CI VIENE CHIESTO DI SCRIVERE UN ACIDO BINARIO SAPPIAMO CHE IL PRIMO DEI DUE ELEMENTI, CIOE’ QUELLO SCRITTO A SINISTRA, E’ L’IDROGENO ED IL SECONDO DERIVA DAL NOME CHE PORTA IL SUFFISSO  -IDRICO TOGLIENDO -IDRICO ED AGGIUNGENDO L’ULTIMA VOCALE O LE ULTIME ALL’ELEMENTO CHE RIMANE.

ES SCRIVERE LA FORMULA DELL’ACIDO IODIDRICO

ESSENDO ACIDO BINARIO IL PRIMO DEI DUE ELEMENTI E’ L’IDROGENO QUINDI SCRIVO H

ESSENDO IODIDRICO E’ CERTAMENTE PRESENTE LO IODIO (DA IOD-IDRICO TOLGO IDRICO E RIMANE IOD- A CUI AGGIUNGO    -IO E FORMO IODIO QUINDI L’ELEMENTO E’ LO IODIO I)

LA FORMULA DELL’ACIDO IODIDRICO E’ QUINDI HI 

VI SONO TUTTAVIA DEI NOMI CHE ESULANO DALLA NOMENCLATURA DATA SOPRA INFATTI :

H2O DOVREBBE CHIAMARSI OSSIDO DI DIIDROGENO, TUTTAVIA IL NOME USATO E’ ACQUA (WATER IN INGLESE)

GLI  IDRURI

QUANDO L’ELEMENTO SCRITTO A DESTRA IN UNA FORMULA DI UN COMPOSTO BINARIO COME AD ESEMPIO IL COMPOSTO PH3 IL MODO DI DARE IL NOME NON CAMBIA.

 INFATTI IL COMPOSTO E’ CHIAMATO IDR-URO DI FOSFORO.(COMUNEMENTE E’ CHIAMATO FOSFINA).

IN QUESTO CASO PUOI NOTARE CHE  L’IDROGENO E’ SCRITTO A DESTRA E QUINDI L’IDROGENO NELL’IDRURO  E’ ELETTRONEGATIVO (-1) CIOE’ H

ANALOGAMENTE QUEL COMPOSTO CHE COMUNEMENTE CHIAMIAMO AMMONIACA  HA FORMULA NH3 E COME PH3 E’ UN IDRURO, IN QUESTO CASO DI AZOTO..

GLI IDRURI REAGISCONO CON L’ACQUA O ADDIRITTURA CON LE TRACCE DI UMIDITA’ PER FORMARE IDROGENO GASSOSO ED UN COMPOSTO CONTENENTE  OH-

NaH + H2O → NaOH + H2

 ESERCIZI

DIAMO  IL NOME AI SEGUENTI COMPOSTI:

  1. Fe2O3      triossido di diferro   oppure ossido di ferro (III)
  2. Cr2S3       solfuro di cromo (III)  oppure trisolfuro di dicromo
  3. Hg2I2       Ioduro di mercurio(I)  diioduro di dimercurio
  4. CCl4          tetracloruro di carbonio    (è un solvente )                     [tetra significa 4]
  5. BF3           Trifluoruro di boro
  6. NO            monossido di azoto         ossido di azoto(II)                     [mono significa uno ]
  7. NO2          biossido di azoto             oppure ossido di azoto (V)
  8. CS2           disolfuro di carbonio      solfuro di carbonio(IV)
  9. P2O3        triossido di difosforo      ossido di fosforo(III)
  10. P2O5        pentossido di difosforo   ossido di fosforo(V)
  11. N2O4       terossido di diazoto         ossido di azoto (IV)
  12. PbO2        biossido di piombo          ossido di piombo(IV)
  13. PbO          monossido di piombo      ossido di piombo (II)
  14. CaO          monossido di calcio          ossido di calcio(II)
  15. CO            monossido di carbonio    ossido di Carbonio(II)
  16. CO2          biossido di carbonio         ossido di carbonio(IV)     o anidride carbonica
  17. K3N          nitruro di potassio
  18. MnCl2      dicloruro di manganese cloruro di manganese (II)
  19. H2Se        seleniuro di idrogeno      acido selenidrico o idroselenico
  20. H2S          solfuro di idrogeno           acido solfidrico
  21. H2Te        telluriuro di idrogeno      acido idrotellurico
print
   Send article as PDF   
Etichettato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

three × 3 =